I servizi del portale


Aziende sanitarie

Info Aziende

Informazioni rapide e sempre aggiornate sulle Aziende Sanitarie Lucane

Servizi agli assistiti

Servizi agli assistiti

Punto di accesso unico a tutti i servizi erogati ai cittadini

Servizi per i medici

Servizi per i medici

Area riservata ai medici del Sistema Sanitario Regionale

News

News

Tutte le news per restare sempre in contatto con la tua regione

IL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO

la Regiona Basilicata ha realizzato il Fascicolo Sanitario Elettornico che, mettendosi al passo con le più avanzate realtà nazionali, si inserisce nel piano delle attività messe in campo dalla Regione per la tutela della salute dei cittadini e delle cittadine della Basilicata.

Si tratta di uno strumento di importanza vitale perché contiene la storia clinica con tutti i referti, le analisi e le radiografie, tutte le terapie e gli eventuali ricoveri ospedalieri. Non dovremo più chiedere la cartella clinica o il risultato delle analisi di laboratorio ad ogni dimissione ospedaliera. Inoltre, nell'emergenza, avere a disposizione il fascicolo, aggiornato in tempo reale, può consentire di agire in maniera più appropriata. Perciò possiamo affermare che in certe situazioni il "fascicolo sanitario elettronico può salvare la vita".

Il fascicolo elettronico è consultabile on line in forma protetta e riservata e solo dopo la tua autorizzazione sarà accessibile al medico di famiglia, al pediatra di libera scelta e ad altri specialisti.

E' per questo che chiediamo a ciascun componente maggiorenne del nucleo famigliare di attivare il proprio fascicolo sanitario elettronico; l'attivazione del fascicolo di un minore è consentito solo al/ai genitore/i o a chi esercita la patria potestà.

Attivarlo è semplice, basta fornire il proprio consenso seguendo le indicazioni riportate

1. IL FASCICOLO

Il Fascicolo Sanitario Elettronico è l'insieme dei dati e documenti digitali di tipo sanitario e socio-sanitario generati da eventi clinici presenti e trascorsi, riguardanti l'assistito. Il Fascicolo Sanitario Elettronico, ha un orizzonte temporale che copre l'intera vita del paziente, ed è alimentato in maniera continuativa dai soggetti che prendono in cura l'assistito nell'ambito del Servizio Sanitario Nazionale e dei servizi socio-sanitari regionali. Il Fascicolo Sanitario Elettronico è costituito, previo consenso dell’assistito, dalle Regioni e Province Autonome per le finalità di prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione.
Tali finalità sono perseguite dai soggetti del Servizio. Sanitario Nazionale e dei servizi sociosanitari regionali che prendono in cura l'assistito.

2. TITOLARITA' DEL TRATTAMENTO

Il GDPR (General Data Protection Regulation - Regolamento UE 2016/679) delinea la figura del titolare del trattamento negli stessi termini previsti dalla Direttiva 95/46/CE e dal Codice Privacy. Come risulta infatti dall'art. 4, paragrafo 1, n. 7) del GDPR, il titolare del trattamento è definito come "la persona fisica o giuridica, l'autorità pubblica, il servizio o altro organismo che, singolarmente o insieme ad altri, determina le finalità e i mezzi del trattamento di dati personali".
Ogni struttura sanitaria che tratta dati che costituiscono il Fascicolo Sanitario Elettronico è titolare autonomo di trattamento, ai sensi del GDPR. Nello specifico, anche alla luce del Regolamento Nazionale, sono le Aziende sanitarie/ospedaliere nella figura del loro Rappresentante Legale.

3. CONSENSI DA FORNIRE SECONDO LA NORMATIVA VIGENTE

La normativa prevede i seguenti diversi tipi di consenso per finalità di cura:

  1. CONSENSO ALL'ALIMENTAZIONE

    Alimentare il FSE con i dati e i documenti sanitari e socio-sanitari del cittadino significa che tutti i dati e documenti prodotti dal Sistema Sanitario saranno resi in formato digitale recuperabili e resi accessibili all’assistito.

  2. CONSENSO ALL’ALIMENTAZIONE CON DATI E DOCUMENTI PREGRESSI

    Il consenso alla alimentazione del FSE con i dati e i documenti relativi ad eventi clinici pregressi - laddove possibile - permette all’assistito di avere a disposizione, in modo immediato, attraverso l’accesso al FSE, la propria storia clinica, in modo da avere un quadro più completo della stessa.

  3. CONSENSO ALLA CONSULTAZIONE

    Il consenso alla consultazione dei dati e dei documenti sanitari e socio-sanitari permette che i soggetti individuati dalla normativa e autorizzati dall’assistito possano avere accesso a tali dati e documenti per finalità di cura e per il solo tempo necessario per attuare il percorso sanitario.

Il consenso alla consultazione risulta importante al fine di rendere visibili i dati e documenti così da poter essere consultabili a tutti i soggetti che lo prenderanno in cura nel corso della sua vita. Ciò perché più informazioni avrà a disposizione il medico, migliore e più appropriato sarà il percorso di cura che riuscirà a definire. L’interessato dovrà anche essere rassicurato circa la sicurezza nel trattamento dei dati e dei documenti.

4. TIPOLOGIE DI CONSENSO

Il consenso può essere reso:

  • Per proprio conto (l’assistito esprime il consenso autonomamente)

  • Esercitando la potestà genitoriale (il soggetto esprime il consenso in qualità di esercente la potestà genitoriale sul figlio minore). Il genitore che esprimerà il consenso per il minore dovrà fornire, oltre ai suoi dati personali e di contatto (nome, cognome, codice fiscale, numero di telefono ed eventuale indirizzo PEC), anche quelli dell’altro genitore, unitamente alla dichiarazione che quest’ultimo è concorde

  • Esercitando la tutela su un altro assistito (il soggetto esprime il consenso in qualità di tutore legale dell’interessato che rappresenta, secondo quanto disposto dalla normativa vigente).

5. PROCEDURA DI ACQUISIZIONE E GESTIONE DEL PRIMO CONSENSO INFORMATO

Il primo consenso informato dell'assistito/interessato all'apertura/costituzione del proprio FSE.
La modalità di acquisizione del consenso è espressione della volontà del cittadino di aderire alla costituzione del proprio FSE; il consenso fornito avrà validità sull'intero territorio nazionale.
L’evento che innesca la procedura inerente la gestione del consenso informato e l’attivazione del servizio di FSE è la decisione del cittadino/interessato di far costituire il proprio FSE, di renderlo consultabile dal proprio Medico e/o Pediatra e rendere consultabili tutti gli eventi sanitari precedenti alla data di attivazione.

L’acquisizione del consenso può esse fatta in maniera automatica, disponendo di uno dei seguenti strumenti:

  • 1 - un dispositivo di autenticazione (Carta Nazionale dei Servizi, tessera sanitaria etc. etc.);
  • 2 - credenziali valide SPID di livello 2;
  • 3 - un numero di telefono mobile e una casella di Posta Elettronica Certificata

Nel caso il cittadino non sia in possesso di nessuno degli strumenti elencanti ai punti 1), 2) e 3)oppure vuole esprime il consesso per un soggetto terzo sottoposta a tutela (esempio minore sino a 14 anni), puo' attivare il proprio fascicolo recandosi presso uno dei punti di contatto del Sistema Sanitario Nazionale/Regionale (esempio proprio Medico Di Base, proprio Pediatra, sportello delle Aziende del sistema sanitario Regionale o Nazionale).

Scarica Modello

IL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO TI SALVA LA VITA

Abbonamento a Portale della salute RSS

Logo regione
Logo traccia

v 2.0.0